Cava de’ Tirreni. Il maestro Francesco Toraldo ritorna nella provincia di Salerno ad esporre alcune sue opere durante la quinta edizione dell’Expo d’Arte Contemporanea e poesia “Avalon in Arte”, organizzata dall’Associazione Culturale “Avalon Arte” di Salerno. A Santa Maria del Rifugio “Malcesine” e altre dieci opere accoglieranno i visitatori nell’esplorazione della mostra.

Con inaugurazione oggi 28 maggio alle ore 19.00, 24 artisti e 18 poeti, saranno in mostra fino al 18 giugno, un’esposizione ricca di opere di vario genere, stili e forme tutte da scoprire.

Il maestro Toraldo si è catapultato giovanissimo nel mondo dell’arte, affiancando il padre. Vittorio Sgarbi acutamente osserva che “si tratta di un artista che ha assorbito certamente dal museo dell’arte dello scorso secolo alcuni fondamentali insegnamenti, e non solo i cromatismi della pittura fauve, che appare qui subito come primo e ovvio riferimento stilistico, ma anche gli approfondimenti visivi dell’espressionismo tedesco del primo dopoguerra”. E ancora dice di lui “Le sue raffigurazioni di vele sospinte dal vento, di suonatori di jazz, di corpi femminili nudi, hanno l’essenzialità e l’immediatezza segnica di una pittura che sembra nascere direttamente dal colore, senza la necessità di un disegno preparatorio. Solo il colore sembra quindi abilitato ad aprire tutti gli orizzonti sensibili della sua visione.” Appassionato di musica jazz, le sue opere sono molto spesso ispirate a personaggi del mondo musicale, così come molti quadri trattano di sport. Una carriera lunghissima, contrassegnata anche da un momento di crisi per ragioni familiari, ma dalla crisi l’artista prende nuovo vigore. L’Arte è essa stessa la panacea e la sublimazione dei suoi tumulti. Quasi per un gioco scaramantico, a dispetto di tanto buio interiore, la sua pittura si anima di nuovi colori. Ma è soprattutto l’incontro con Rosanna, sua attuale compagna, ad avergli suggerito nuove linee prospettiche che animano di luce nuova la sua vita e che non possono non riflettersi nelle sue opere più recenti. Il nuovo entusiasmo porta Toraldo ad iniziare un periodo di sperimentazione intenso e laborioso.

Orari dell’expo: Orari: tutti i giorni: 17,00 – 21,00; sab., dom. e festivi: 10,00 – 12,30 / 17,00 – 21,00.

ApertCava de’ Tirreni. Il maestro Francesco Toraldo ritorna nella provincia di Salerno ad esporre alcune sue opere durante la quinta edizione dell’Expo d’Arte Contemporanea e poesia “Avalon in Arte”, organizzata dall’Associazione Culturale “Avalon Arte” di Salerno. A Santa Maria del Rifugio, “Malcesine” e altre dieci opere accoglieranno i visitatori nell’esplorazione della mostra.

Con inaugurazione oggi 28 maggio alle ore 19.00, 24 artisti e 18 poeti, saranno in mostra fino al 18 giugno, un’esposizione ricca di opere di vario genere, stili e forme tutte da scoprire.

Il maestro Toraldo si è catapultato giovanissimo nel mondo dell’arte, affiancando il padre. Vittorio Sgarbi acutamente osserva che “si tratta di un artista che ha assorbito certamente dal museo dell’arte dello scorso secolo alcuni fondamentali insegnamenti, e non solo i cromatismi della pittura fauve, che appare qui subito come primo e ovvio riferimento stilistico, ma anche gli approfondimenti visivi dell’espressionismo tedesco del primo dopoguerra”. E ancora dice di lui “Le sue raffigurazioni di vele sospinte dal vento, di suonatori di jazz, di corpi femminili nudi, hanno l’essenzialità e l’immediatezza segnica di una pittura che sembra nascere direttamente dal colore, senza la necessità di un disegno preparatorio. Solo il colore sembra quindi abilitato ad aprire tutti gli orizzonti sensibili della sua visione.” Appassionato di musica jazz, le sue opere sono molto spesso ispirate a personaggi del mondo musicale, così come molti quadri trattano di sport. Una carriera lunghissima, contrassegnata anche da un momento di crisi per ragioni familiari, ma dalla crisi l’artista prende nuovo vigore. L’Arte è essa stessa la panacea e la sublimazione dei suoi tumulti. Quasi per un gioco scaramantico, a dispetto di tanto buio interiore, la sua pittura si anima di nuovi colori. Ma è soprattutto l’incontro con Rosanna, sua attuale compagna, ad avergli suggerito nuove linee prospettiche che animano di luce nuova la sua vita e che non possono non riflettersi nelle sue opere più recenti. Il nuovo entusiasmo porta Toraldo ad iniziare un periodo di sperimentazione intenso e laborioso.

Orari dell’expo: Orari: tutti i giorni: 17,00 – 21,00; sab., dom. e festivi: 10,00 – 12,30 / 17,00 – 21,00.

Apertura a.m. a richiesta cell 3332809615.

Ingresso libero.

Pubblicato su Positano News